Marco-Civolani-576x576
L’agopuntura ayurvedica appartiene al ramo della chirurgia (Salya Tantra), una delle otto discipline dell’ayurveda. Viene chiamata “Bhedan Karma” (trattamento di stimolazione con ago). Esiste un volume noto come “Suchi Veda” tradotto come l’arte di perforare con un ago scritto 3000 anni fa e che si occupa interamente di agopuntura. L’ayurveda riconosce cinque elementi fisici che costituiscono tutto ciò che esiste, sono detti:

Pancha Mahabhuta
etere, aria, fuoco, acqua, terra.
La combinazione di questi elementi crea i Tridosha detti anche umori biologici: Vata, Pitta, Kapha. Questi umori regolano varie funzioni biologiche della fisiologia.

Vata
E’ composto da etere e aria. Il suo elemento dominante è l’aria. La sua sede è nel colon, governa i movimenti della respirazione, pulsazioni del cuore, espansione e contrazione, cellule nervose.

Pitta
E’ composto da fuoco e acqua. Il suo elemento dominante è il fuoco. La sua sede è la parte bassa dello stomaco e il duodeno, governa la digestione, l’assorbimento, l’assimilazione, la nutrizione, il metabolismo, la temperatura corporea, il sistema ormonale, l’intelligenza e la comprensione.

Kapha
E’ composto da acqua e terra. Il suo elemento dominante è l’acqua. La sua sede è la parte alta dello stomaco e apparato respiratorio, governa i liquidi sinoviali, l’umidità della pelle, dona forza biologica, vigore, stabilità, sostiene la memoria, fornisce energia al cuore ed ai polmoni, mantiene l’immunità.
L’agopuntura ayurvedica ci fa notare come nel corpo umano abbiamo quattordici canali detti “Nadi” che permettono lo scorrimento dell’energia vitale sottile (Prana). E’ interessante notare come ogni Nadi sia collegata a un dosha (Fig. 2). In questo sistema di agopuntura ayurvedica senza aghi stimoliamo tutto il percorso dei Nadi con una pressione e anche i punti con una pressione senza mai perforare la pelle. In questo modo riusciamo in caso di uno squilibrio dei dosha a riportare in uno stato ottimale il loro equilibrio stimolando la nostra capacità naturale di mantenimento dell’omeostasi della fisiologia.

Cell. 368 3379768
E-mail: marco.civolani59@gmail.com
Web: agopuntura ayurvedica senza aghi


MARCO CIVOLANI

Naturopata ayurvedico
Operatore olistico da 26 anni, naturopata ayurvedico. Pratica l’“Agopuntura ayurvedica senza aghi a pressione integrata” da 22 anni. Durante gli anni più formativi della sua professione, ha lavorato a stretto contatto con psicologi e psicoterapeuti e ha frequentato spesso le cliniche ayurvediche a Mumbai e Kerala, in India. La sua esperienza nasce dalla formazione, continua ed approfondita, conseguita con il corso di “Agopuntura ayurvedica senza aghi” del medico indiano Kalu Sarkar e il corso di “Medicina cinese” con il Dott. Tzong e Jin Yon Gang. Ha seguito ulteriori percorsi formativi presso la Scuola biennale di E.A.V.I di “Elettroagopuntura secondo Voll integrata”, nella sede della O.T.I di Bologna, e presso le ditte Solgar e Aboca. Ha conseguito il Master di Nutrizione Clinica a Bologna con il Prof. Pier Luigi Rossi. Si occupa, inoltre, di cranio-sacrale, con una formazione acquisita attraverso i corsi della scuola Kalapa di Milano.

Comments are closed.